STORIA DELLE MERCEDES!! Dalle origini ad oggi!!

Sezione dedicata alle Mercedes-Benz oldtimer

Moderatore: Manolo Montagna

Rispondi
Avatar utente
alx
Benzer TOP
Benzer TOP
Messaggi: 1055
Iscritto il: mar ott 21, 2008 5:11 pm
Auto guidata: Mercedes CLK200 w208 elegance
Località: abruzzo

ven feb 25, 2011 1:34 pm

si, però è vero che la CE esteticamente è praticamente uguale alla berlina.. poi se uno gurda i particolari, allora si iniziano a vedere le differenze..!
Avatar utente
Heckflosse
Benzer TOP
Benzer TOP
Messaggi: 1163
Iscritto il: lun giu 04, 2007 2:10 pm
Auto guidata: C200 Exclusive
Località: Macerata

ven feb 25, 2011 2:46 pm

pietrolucagelsi ha scritto:MA.......dire che le Mercedes Coupè del passato non erano originali e solo alternative alla versione berlina mi sembra un modo per insultare le più belle auto mai costruite.
Si, inaftti...nella conversione da berlina a coupè e SW c'è stato un grande impegno ed una grande originalità, vedi?

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... _v_sst.jpg

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... _v_sst.jpg

http://farm4.static.flickr.com/3647/349 ... 05acb8.jpg

Ci si sono proprio impegnati parecchio. Maddai... :crpp:

CIAO.
W205 C200 Exclusive
Ex W204 C200 Executive AMG
Ex CL203 C200 CDI Sportcoupè Sport AMG
Pierdavide
Benzer Junior
Benzer Junior
Messaggi: 91
Iscritto il: gio giu 03, 2010 1:55 am
Auto guidata: Mercedes 200CE

ven feb 25, 2011 2:58 pm

Concordo con Pietroluca e Heckflosse che la imminente C Coupè vista in foto è bella ma un pò banale. Apparentemente una automobile che pare pensata più dal reparto marketing piuttosto che per farsi portabandiera della tradizione e stile Mercedes. Ma giustamente Mercedes se vuole campare oggi deve vendere a tanti, deve fare i numeri, perciò fa bene a fare le sue monovolume e le sue automobili "normali", anche a costo di sacrificare sull'altare del mercato e dei numeri la qualità costruttiva e del design che l'hanno resa celebre in passato. Altrimenti la prospettiva è l'estinzione.
La C Coupè farà parte della schiera di modelli che nascono per essere un pò più economici e standard ma proprio per queste caratteristiche vendibili a più persone.



Dirò un'ovvietà: col tempo la società e le persone che la compongono cambiano, il mercato cambia e ciò che è e rappresenta l'automobile anche. E' un dato di fatto, bisogna pensarlo come un processo evolutivo globale, nuove logiche e nuove idee come conseguenza portano prodotti diversi, adeguati a questi nuovi modi e stili di vita, ciò che è stato non è più, è evidente. Solo pensieri nostalgici vorrebbero nuovamente oggi le cose di una volta(...non tutto ciò che è nuovo è meglio in tutto, alcune cose eran meglio una volta, altre, credo molte di più, sono meglio oggi) ...ma una W111 coupè o cabrio degli anni sessanta se oggi la Mercedes la rifacesse ci farei sul serio un pensierino :-D ahahaha
Scherzi a parte oggi principalmente le auto si devono vendere in grandi numeri e l'automobile per la maggior parte di tutte queste persone è più un mezzo di trasporto e meno uno status simbol o un oggetto di arte e design. Il contrario era per i clienti che andavano a costituire il mercato delle Mercedes di una volta: sicuramente numericamente di minori dimensioni anche se molto più esclusivo. Quando l'automobile era "per pochi" e paradossalmente non necessaria nella società di allora, l'arte era un ingrediente primario e l'auto rappresentava uno status simbol, poi ha cominciato ad essere un prodotto di massa e perciò esprime in misura maggiore il senso di essere prodotta come bene di consumo che sottostà a logiche differenti.


A questo punto però, anche se col rischio di annoiarvi, vorrei tirare fuori, come altre volte un tema che per me interessante: la filosofia costruttiva e la politica di marketing della Mercedes Benz.
Mercedes ha una storia importante e un posto di rilievo nell'immaginario collettivo. Sappiamo bene anche quanto Mercedes, soprattutto recentemente, campi dell'immagine che la sua storia gli ha lasciato in eredità. Pensare al marchio della stella a tre punte, in quasi tutte le persone che un minimo apprezzano l'automobile, evoca una certa idea di automobile. Non è l'idea di un'automobile comune, è un'automobile che ha qualcosa di speciale. Ebbene, in un seppur nuovo mercato sarebbe un errore, secondo me, rinunciare a mantenere vivo questo valore attribuito a un marchio per ciò che ha fatto nella sua storia, cioè tradotto, sarebbe un errore per Mercedes Benz normalizzarsi totalmente e produrre automobili che competono con le altre sulla base di una scala di valori(pur legittima e razionale) dettata dal solo mercato e bisogno di vendere. Semplicemente diverrebbe un marchio tra i tanti.
Non è facile salvare capra e cavoli, e penso che in Merdedes sanno benissimo che il valore di immagine che porta il marchio è qualcosa su cui investire e da mantenere vivo parallelamente al mercato dei grandi numeri, probabilmente lo sta facendo, se potessi dare un consiglio direi solo di fare attenzione a non dimenticarsi mai di questo equilibrio, in fondo questo è marketing per una azienda e il suo marchio, con uno sguardo ad un orizzonte ampio e avanzato nel solco di una storia e tradizione unici che Mercedes Benz ha la fortuna di possedere.
Come fare?
Io sostengo è che accanto al grosso della produzione per così dire "normale"(in cui però si deve sempre fare in modo che qualcosa di speciale sia messo e trasferito dalla produzione di punta, oltre al simbolo cromato della stella a tre punte racchiusa nel cerchio. Qualcosa come tecnologia, ricerca, qualità, le persone vogliono comprare qualcosa che sia anche, soprattutto sostanza) Mercedes dovrebbe continuare a far vivere il sogno continuando a produrre vetture d'eccellenza, seppure in numeri minori. Da questo mercato di nicchia Mercedes non guadagnerà direttamente dalla vendita di queste esclusive vetture, anzi forse sarà in perdita, però credo che sarà solamente una perdita apparente, ma un investimento nel mantenimento in vita del valore dell'immagine di un marchio storico oltre che laboratorio per la nascita ed evoluzione delle tecnologie di punta e dell'arte del design. Questo valore potrà essere qualcosa che Mercedes potrà trasferire anche al resto della sua produzione di base avendo così sia rispettato se stessa, le peculiarità del marchio e al tempo stesso avere un'arma in più per potersi affermare sul mercato: il blasone. Il blasone, il sogno che evoca un marchio glorioso attraverso al sua meravigliosa produzione del passato(e spero per Mercedes anche del presente e futuro) è quell'elemento forse irrazionale su cui però si può emotivamente fare una scelta di acquisto.
Comprare un'automobile è oggi soprattutto un'operazione di raziocinio, ma si compra in parte anche sulla base di elementi irrazionali, uno tra questi è anche ciò che di mitico può evocare un marchio automobilistico. Le persone non sono e non saranno mai solo razionalità ma anche emotività, sogno e irrazionalità. Comprare, in quanto è un atto svolto da persone, è allo stesso modo una operazione non solo razionale ma spesso anche emotiva. Perciò sostengo che lo stesso settore marketing di una azienda come Mercedes che impone la produzione di vetture più normali dovrebbe anche spingere perchè si continuino a fare anche automobili speciali, sono convinto che la ricaduta positiva ci sarà anche sulla produzione normale. Questo perchè un cliente tra due vetture che sono valide entrambe dal punto di vista della affidabilità, tecnologia, sicurezza ecc ecc sceglierà comunque quella che porterà con sè in più anche valori simbolici, emotivi, estetici.

E ora tocco l'ambito estetico del design e della sua qualità, qui non sono d'accordo con Heckflosse ed alx ma bensì con Pietroluca, sulle vecchie CE mi sorprende sentire Heckflosse dire, secondo me con superficialità, che sono solo berline col pianale accorciato e due porte in meno, senza originalità.
Se si parla di originalità come particolarità o stranezza che salta all'occhio ci sta anche, ma c'è anche quell'originalità che è data dalla classe, dall'eleganza, soprattutto è questa l'originalità che ha sempre proposto Mercedes per molti dei suoi coupè e cabriolet.
Premettendo che l'estetica e il design sono elementi in gran parte soggettivi, dove cioè conta gusto personale, mi pare limitativo constatare semplicemente il fatto che si siano tolte due porte e dei centimetri e non considerare come lo si è fatto. Per Heckflosse ed alx le CE sono quasi indistinguibili dalle berline, forse sbaglio ma tendo a interpretarlo con una connotazione che pare negativa. Invece per me il valore del design può risiedere anche, e spesso soprattutto, nella semplicità unita alla qualità del design di quei pochi tratti che però bastano a sottolineare e distinguere sottilmente(cioè non platealmente), con raffintatezza, a dare eleganza e classe. Non è necessario sempre stravolgere, essere sopra le righe, le CE si distinguono dalle berline di provenienza sicuramente in maniera non marcata, ma con tanta tanta classe e raffinatezza, Parlo di come è disegnato il raccordo posteriore dal tetto alla coda, della mancanza della cornice attorno al vetro della portiera anteriore e la creazione di una luce laterale unica non interrotta da montanti(elemento che piace molto a Pietroluca nei coupè Mercedes, e sono pienamente d'accordo con lui!), insomma c'è la semplicità che è ricercata con la qualità del design(certo molto probabilmente abbinata alla ricerca di un progetto che sia un buon compromesso tra investimento economico e qualità del design appunto) che voglio contrapporre con la semplicità che invece è solo economia e approssimazione. Ecco perchè voglio distinguere, la nuova C Coupè secondo me deriva dalla berlina senza una gran ricerca di qualità del design, le CE invece derivano dalle berline con una semplicità che passa attraverso la qualità del design. Ritengo che certe volte ci vuole un pò di sensibilità estetica per cogliere il bello che può esserci in una forma estetica anche molto semplice, come pure si può affermare che non sempre una cosa semplice è bella. Permanendo il fatto che, ripeto ancora, i gusti son gusti.
Ah ...senza poi trascurare il fatto che ad esempio già le berline W123, W124 da cui derivano le CE non sono berline comuni ma berline che a mio vedere sono già portatrici in sè di un design elegante, di classe, con una qualità del design superiore alla media. Perchè stravolgere ciò che già è bello?
Le coupè Mercedes CE a mio modo di vedere sono bellissimi coupè, non per nulla ne posseggo uno dall'immatricolazione nel 1991 :-) eheheheh ...e quando lo guardo rimango ancora rapito dalla sua bellezza, non la cambierei con tante altre(ok ok :-) avete capito: sono un pò di parte, ma ci credo sul serio in ciò che vi ho scritto)

E poi dove sta scritto che una coupè o cabriolet devono per forza essere sportive? mi pare un modo schematico di considerare questa tipologia di vetture. Seppure in origine si sono differenziate proprio per essere vetture più semplici e leggere oltre che agili, per un utilizzo sportivo, è bastato superare i primordi della storia del design automobilistico che subito si è costituito quel filone che interpreta la coupè e cabriolet non come auto prettamente sportiva ma come auto esclusiva. E le coupè e cabriolet classiche Mercedes in questo hanno avuto sempre il loro punto di forza, più che sulla sportività(altri marchi hanno fatto sicuramente di meglio, a parte la 300slr e anche la 300sl W198) sulla esclusività, classicità, lusso, qualità.

scusate se mi sono lasciato un pò andare... :-)

P
Ultima modifica di Pierdavide il sab feb 26, 2011 5:49 pm, modificato 2 volte in totale.
reise
Benzer Super
Benzer Super
Messaggi: 451
Iscritto il: mer ott 07, 2009 1:07 am
Auto guidata: Volvo C70 2.5T Coupè Aut. Garnet Red Pearl
Località: Magna Grecia

sab feb 26, 2011 4:40 pm

Gran bella stesura sul principio di Coupè e Cabriolet. Inoltre nel testo intrinsecamente si parla di come l'auto sia cambiata nel corso dei decenni, insieme alle persone naturalmente.

Coupè e Cabriolet.... Auto sportive si pensa? Questo è uno stereotipo. Come chi vede una bella ragazzina in minigonna e pensa "questa ci sta".......invece di solito è il contrario..

Il Coupè e il Cabriolet è un modo di chiamare le vetture quando si erano ormai affermate le 4 porte come auto per la famiglia. La versione Coupè o Cabriolet derivata dalla berlina era la versione esclusiva, non la versione sportiva.

Sfido chiunque a trovare sportività in una Mercedes 220-280 SE o in una Cadillac Eldorado Decapotabile.

Erano auto ancora più eleganti delle versioni berlina. Avevano materiali più curati, linee più armoniose, e guidabilità.....meno sportiva!!

Guidate una W124 e poi una C124 e ditemi qual'è più sportiva!!

Oppure una W140 (un carro armato che affronda le curve come nessun ammiraglia della sua epoca) e poi la C140 che era tutto tranne che sportiva.

Il tutto? Volutamente.

Non sono auto che si guidano in modo sportivo. I Coupè e Cabriolet Mercedes Benz sono auto da guidare alla dolce vita. Quando ci sali a bordo e la guidi ti rendi conto che sei un ambiente d'eccezione. E' peccato guidarla da truzzi.

Già entranto in un Alfetta GTV (ci vado spesso) ti rendi conto che mancano all'appello: un ferro di cavallo, una coda di volpe alla marmitta e possibilmente anche un clacson modificato tritonale con melodia incorporata.

Alfa marcava sempre la sportività (e cavolo per 1 mm in più di sportività sacrificava tutto il resto dando alle persone carrettoni che ti lasciavano al primo bivio a piedi)

Mercedes marcava nelle sue auto speciali l'eleganza e l'esclusività percepita a bordo.

Jaguar......be....riusciva a fare miracoli dando sia più sportività che più eleganza.

Ogni marchio ha un proprio modo di vedere l'esclusività.

Mercedes è totalmente cambiata.

Solo la Mercedes CL ormai conserva quel modo di essere, ovvero una Coupè, ancora più confortevole ed elegante della versione berlina.
Avatar utente
Heckflosse
Benzer TOP
Benzer TOP
Messaggi: 1163
Iscritto il: lun giu 04, 2007 2:10 pm
Auto guidata: C200 Exclusive
Località: Macerata

sab feb 26, 2011 5:46 pm

pietrolucagelsi ha scritto: Guidate una W124 e poi una C124 e ditemi qual'è più sportiva!!.
Secondo te, sulla CE hanno accorciato il pianale ed irrigidito l'assetto per renderla meno sportiva della berlina? :nonono:
Ma le hai mai guidate queste macchine per poter affermare queste tesi bislacche?
pietrolucagelsi ha scritto: Alfa marcava sempre la sportività (e cavolo per 1 mm in più di sportività sacrificava tutto il resto dando alle persone carrettoni che ti lasciavano al primo bivio a piedi).
Non era proprio "1mm più di sportività".
Le Alfa, quelle vere, erano il doppio meglio dei barconi MB come comportamento e guidabilità.
Proprio non sussiste il paragone tra una /8 o una 123-124 ed una Alfetta.
Non serve neanche scomodare l'Alfetta, anche la Giulia, oltre che più potente era cento volte meglio come dinamica. In casa ne abbiamo avute diverse e mai un problema di affidabilità, quelle erano macchine serie, altrochè.
pietrolucagelsi ha scritto: Jaguar......be....riusciva a fare miracoli dando sia più sportività che più eleganza.
Cioè, parli male dell'affidabilità dell'Alfa, poi dici che erano miracolose macchine come le vecchie Jaguar che rendevano un'Odissea anche un viaggio di pochi Km!? Con quello che costavano, poi...!
Maddai...

CIAO.
W205 C200 Exclusive
Ex W204 C200 Executive AMG
Ex CL203 C200 CDI Sportcoupè Sport AMG
Avatar utente
shamal63
Benzer TOP
Benzer TOP
Messaggi: 1681
Iscritto il: ven ago 07, 2009 10:21 am
Auto guidata: C Klass
Località: Romagna sud

sab feb 26, 2011 5:55 pm

Heckflosse ha scritto:
pietrolucagelsi ha scritto: Alfa marcava sempre la sportività (e cavolo per 1 mm in più di sportività sacrificava tutto il resto dando alle persone carrettoni che ti lasciavano al primo bivio a piedi).
Non era proprio "1mm più di sportività".
Le Alfa, quelle vere, erano il doppio meglio dei barconi MB come comportamento e guidabilità.
Proprio non sussiste il paragone tra una /8 o una 123-124 ed una Alfetta.
Non serve neanche scomodare l'Alfetta, anche la Giulia, oltre che più potente era cento volte meglio come dinamica. In casa ne abbiamo avute diverse e mai un problema di affidabilità, quelle erano macchine serie, altrochè.
Condivido in pieno Heck! (Y) Quando le Alfa Romeo uscivano dai stabilimenti di Arese, erano fantastiche! Oggi sono "Fiattizzate", di Alfa Romeo è rimasto solo lo stemma...purtroppo! :?
Cmq, ancora oggi una 159 come comportamento, tenuta di strada e guidabilità NON è seconda a nessuno...IMHO!
C 220 CDI SW Avantgarde W204 - Nag.5, Sospensioni post.autolivellanti, Servosterzo parametrico, Parktronic - Grigio Palladio....
Socio n°.032
reise
Benzer Super
Benzer Super
Messaggi: 451
Iscritto il: mer ott 07, 2009 1:07 am
Auto guidata: Volvo C70 2.5T Coupè Aut. Garnet Red Pearl
Località: Magna Grecia

dom feb 27, 2011 12:56 am

Sulla Jaguar c'è questo farso mito del'inaffidabilità. Mio padre è iscritto al Jag Club e possiede Jaguar da molti anni. Sia lui, che molti proprietari di Jaguar (molti Jaguar d'epoca, pure piottosto antiche come la E-Type, e la MK II) le usano tutti i giorni anche per fare viaggi, e anche con la XJ prima serie. Non sono auto inaffidabili. I proprietari raccomandano solo di fare la manutenzione standard indicata con ricambi originali Jaguar e sopratutto di cambiare l'olio del cambio automatico che non è riportato a nessuna parte di cambiarlo e invece va cambiato ogni 50.000 km almeno. Siccome la stramaggioranza della Jaguar sono automatiche e quasi tutte con cambio GM ovvero il più diffuso in assoluto, bisogna per lo più curare quello. Inoltre i problemi delle Jaguar sono quasi ed esclusivamente limitati a questo episodio di "malacuranza"! Conosco infinità di proprietari di Jaguar e chiunque le ama in ogni dettaglio. Vi dico solo che la MK II (sembra una limousine da matrimonio altro che auto dinamica) ha una guidabilità da vera sportiva. Tiene nel posteriore più dell'Alfetta GTV con cui spesso viaggio, e come dinamica la Alfetta GTV è davvero notevole.

Inoltre l'Alfa di un tempo un problema lo aveva e come! La durata dei motori non proprio longeva, il consumo d'olio anche da nuove spropositato, la frizione pesantissima, il cambio cagionevole e altri difetti che ben presto ti facevano ricordare cosa sia il concetto di confort.

Alfa poteva avere più della Mercedes solo il comportamento più sportivo, ma per il resto....per carità!!! A quei tempi l'auto più grossa e più prestigiosa di Alfa equivaleva all'utilitaria di Mercedes....Questo è innegabile sulla categoria vettura. La Alfetta Berlina (all'epoca la pià grossa delle Alfa ero molto meno confortevole della Mercedes 190 in versione multilink).

In più la C124 l'ho guidata!! Una CE 200-16V Sportline. E ho anche guidato una Mercedes W124 E 220 Sportline Berlina entrambi con cambio manuale. La Ce di suo aveva pure i cerchi da 16 pollici. La C124 in curva era più ballerina. Il proprietario mi spiegò che siccome la C124 non ha il montante centrale ha una rigidità torsionale minore rispetto alla berlina che può invece contare sul montante B completo. Il fatto che sia qualche cm più bassa non la avvantaggia, inoltre il passo allungato della W124 dona maggiore stabilità alle alte velocità e anche in curva, a discapito di un agilità leggermente ridotta.

Non parlo a vanvera come alcuni penseranno. Sono vari mesi che conoscendo varie persone con auto di mio gradimento, non di rado sono riscito insieme ai proprietari a guidarle. Sanno bene la mia passione e sanno che voglio guidarle ed esaminarle per saperne di più. Molti portano le lore belle vetture a casa mia: gli e le lavo di dentro e di fuori, così posso ammirarle per bene in ogni particolare, notare i dettagli, gli assemblaggi e tutto il resto. Cavolo le auto prima di giudicarle le scruto per bene!
Pierdavide
Benzer Junior
Benzer Junior
Messaggi: 91
Iscritto il: gio giu 03, 2010 1:55 am
Auto guidata: Mercedes 200CE

dom feb 27, 2011 9:02 am

Heckflosse ha scritto:
pietrolucagelsi ha scritto: Guidate una W124 e poi una C124 e ditemi qual'è più sportiva!!.
Secondo te, sulla CE hanno accorciato il pianale ed irrigidito l'assetto per renderla meno sportiva della berlina? :nonono:
Ma le hai mai guidate queste macchine per poter affermare queste tesi bislacche?
pietrolucagelsi ha scritto: Alfa marcava sempre la sportività (e cavolo per 1 mm in più di sportività sacrificava tutto il resto dando alle persone carrettoni che ti lasciavano al primo bivio a piedi).
Non era proprio "1mm più di sportività".
Le Alfa, quelle vere, erano il doppio meglio dei barconi MB come comportamento e guidabilità.
Proprio non sussiste il paragone tra una /8 o una 123-124 ed una Alfetta.
Non serve neanche scomodare l'Alfetta, anche la Giulia, oltre che più potente era cento volte meglio come dinamica. In casa ne abbiamo avute diverse e mai un problema di affidabilità, quelle erano macchine serie, altrochè.
pietrolucagelsi ha scritto: Jaguar......be....riusciva a fare miracoli dando sia più sportività che più eleganza.
Cioè, parli male dell'affidabilità dell'Alfa, poi dici che erano miracolose macchine come le vecchie Jaguar che rendevano un'Odissea anche un viaggio di pochi Km!? Con quello che costavano, poi...!
Maddai...

Caro Heckflosse, guido una CE da 20 anni e lo so bene, penso proprio che non l'abbiano differenziata per renderla più sportiva, l'hanno fatto(come spesso fà Mercedes) per renderla più esclusiva.
Gli hanno accorciato il pianale perchè non deve portare comodamente in giro 5 persone ma solo 2(i due posti posteriori sono comodi ma non pensati per essere usati normalmente), sull'irrigidimento dell'assetto ho dei forti dubbi, se lo hanno fatto è veramente in maniera impercettibile per compensare il maggior peso della CE rispetto alla berlina(al limite sono solo gli allestimenti SPORTLINE, non di serie, che hanno un moderato irrigidimento dell'assetto e che unito a una motorizzazione dimensionata - più il 3000cc che le altre - poteva dare delle soddisfazioni sportive oltre alla gran bella guidabilità che di base il modello ha).
E se, ripeto, la CE è più pesante della versione berlina, la Cabrio è ulteriormente più pesante della CE(a causa delle modifiche apportate al pianale per irrigidirlo, mancando i montanti del tetto) tanto da consigliare per questa versione solo la motorizzazione 3000cc.
Mi sento di poter affermare che l'intento della Mercedes non era di fare auto più sportive(magari rispetto alle berline solo un pò più sportive nell'immagine) ma di fare auto più eslcusive(almeno sul grosso della produzione che non è in allestimento SPORTLINE), come ha sostenuto Pietroluca.

Sull'argomento della guida sportiva delle Alfa mi sento di confermare appieno che confrontandole con Mercedes, ad esempio contrapponendo serie 123 e 124 e l'Alfetta, hanno comportamento e guidabilità sono molto molto differenti, molto differenti anche come filosofia di progetto in generale. Ma attenzione, le Alfa, quelle vere(non tutte), erano meglio se volevi adottare una guida sportiva, non sono meglio come comportamento e guidabilità in senso generale. Le Mercedes non volendole guidare in modo estremo e sportivo hanno una guidabilità e comportamento che in molti casi ritengo esemplare. Le Alfa, alcune soprattutto, non cercando la guida sportiva penso che non siano così speciali come guidabilità e comportamento in generale, oltre che confort di guida. Perciò dico solo che le due case costruttrici hanno giustamente preferito prediligere alcuni aspetti piuttosto che altri, e gli aspetti che hanno scelto di privilegiare non sono sicuramente gli stessi. Perciò penso che Alfa e Mercedes ha ognuna il suo ambito di elezione.
Quanto a qualità costruttiva e affidabilità ti sarai pure trovato bene con la Giulia(una forse delle migliori berline Alfa Romeo) ma pensando alla maggior parte della produzione Alfa... beh penso che tanti preferirebbero, il doppio, girare su una Mercedes :-)


Le Jaguar non le conosco direttamente, conosco indirettamente il mito di questo marchio, perciò non mi sbilancio. Una cosa però penso: poniamo anche che l'affidabilità non sia un punto di forza di questo produttore, dobbiamo ammettere che il mito Jaguar è importante e giunge anche a chi come me non conosce bene il marchio, perciò mi dico che molto probabilmente avranno altre qualità eccezionali per farle apprezzare tanto da far mettere in secondo piano questa sua meno pregevole caratteristica. Anche se leggo che Pietroluca, che sicuramente conosce le Jaguar meglio di me(e pur tenendo conto di quanto è appassionato di Jaguar :-)...), ridimensiona quanto affermato da Heckflosse.



Per il resto riferendomi invece a Pietroluca sono d'accordo con te, oggi solo la CL incarna interamente, nella sua naturale evoluzione, il mito delle prestigiose, eleganti, imponenti Coupè/Cabrio Mercedes Benz per come ce l'ha consegnato la sua storia.
Vabbè, ci sta, le cose cambiano e si evolvono, ma fa benissimo Mercedes Benz a mantenere sempre in produzione, seppure come nicchia della sua gamma, alcuni modelli che incarnano totalmente, in purezza, il DNA originario della casa. E qui se potessi dire alla Mercedes un mio pensiero: producete la CL Cabrio!!!
Poi, secondo me, di questo DNA originario farebbe bene comunque a includerne sempre un pò in tutta la gamma, o almeno nei modelli di gamma medio-alta, per mantere personalità alla sua produzione.
Per il resto và bene tutto o quasi, l'mportante è produrre auto possibilmente di qualità.

Un ciao a tutti.

P
Pierdavide
Benzer Junior
Benzer Junior
Messaggi: 91
Iscritto il: gio giu 03, 2010 1:55 am
Auto guidata: Mercedes 200CE

dom feb 27, 2011 9:04 am

shamal63 ha scritto:Quando le Alfa Romeo uscivano dai stabilimenti di Arese, erano fantastiche! Oggi sono "Fiattizzate", di Alfa Romeo è rimasto solo lo stemma...purtroppo! :?
A shamal63 dico che ci sarà anche il problema, come dici tu, della "fiattizzazione" dell'Alfa Romeo ma secondo me il fatto è un'altro, più generale: la globalizzazione e omogeneizzazione del prodotto auto. Diventano quasi tutte simili, quasi tutte figlie dei vari uffici marketing. Ormai difficile trovare una casa automobilistica che osi rischiare di avere personalità, che rischi di essere si amata da alcuni e però odiata da altri, l'imperativo è cercare di piacere a tutti... (e a nessuno).
Il mio pensiero è che in un ampio periodo della storia dell'automobile spesso un gruppo direttivo di una casa automobilistica che voleva produrre un modello dava in mano a un gruppo di ingegneri e di designer il compito di tirare fuori un'auto che di base però avesse certe caratteristiche da cui non prescindere, queste caratteristiche poi avrebbero dato quella personalità per la quale quest'auto sarebbe diventata nota.
Oggi gli ingegneri e i designer devono sottoporsi alle direttive e all'esame degli uffici marketing e dei gruppi campione di tester perchè sia approvata la produzione, e la caratteristica che l'auto deve avere è vendere a quante più persone, anche diverse tra loro, il prodotto. Le differenziazioni e caratterizzazioni se ci sono sono spesso solo superficiali, il che unito al sempre più ricorrente ricorso alla sinergia tra diversi modelli nei pianali, nelle componentistiche ecc ecc porta a una sola cosa: automobili che si somigliano e tante volte davvero poco emozionanti. Mi chiedo se saranno ricordate e apprezzate in futuro dai collezionisti che saranno?
Avatar utente
Countach
Benzer TOP
Benzer TOP
Messaggi: 9005
Iscritto il: lun dic 08, 2008 12:44 pm
Auto guidata: EX MB C220cdi sportcoupé
cl203 '03
220cdi evo
Località: Piemonte

dom feb 27, 2011 11:50 am

Pierdavide ha scritto:Altrimenti la prospettiva è l'estinzione.
Vorrei ricordare che il tirannosaurus rex è ricordato ancor oggi, la lucertola sarà ancora viva ma non la caga nessuno.
Ex Benzer sempre disponibile per ogni delucidazione sulla SPORTCOUPE'
Countach sportcoupé
smontare una C
SPORTCOUPE' GALLERY
Pierdavide
Benzer Junior
Benzer Junior
Messaggi: 91
Iscritto il: gio giu 03, 2010 1:55 am
Auto guidata: Mercedes 200CE

dom feb 27, 2011 3:15 pm

Countach ha scritto:
Pierdavide ha scritto:Altrimenti la prospettiva è l'estinzione.
Vorrei ricordare che il tirannosaurus rex è ricordato ancor oggi, la lucertola sarà ancora viva ma non la caga nessuno.
:-) beh caro Countach, comunque sia le persone tendono a mitizzare, a volte giustamente e a volte meno, ciò che non esiste nè esisterà più, vedi Tirannosaurus Rex, Bugatti, Marilyn Monroe... :-D ...la serietà in politica
Avatar utente
alexander82
Benzer Super
Benzer Super
Messaggi: 483
Iscritto il: dom ott 31, 2010 10:15 pm
Auto guidata: slk r171 anno2005
Località: Saronno (VA)

dom feb 27, 2011 4:15 pm

Pierdavide ha scritto:
Countach ha scritto:
Pierdavide ha scritto:Altrimenti la prospettiva è l'estinzione.
Vorrei ricordare che il tirannosaurus rex è ricordato ancor oggi, la lucertola sarà ancora viva ma non la caga nessuno.
:-) beh caro Countach, comunque sia le persone tendono a mitizzare, a volte giustamente e a volte meno, ciò che non esiste nè esisterà più, vedi Tirannosaurus Rex, Bugatti, Marilyn Monroe... :-D ...la serietà in politica
:crpp: :crpp: :crpp: :crpp: :crpp: :crpp: :crpp: :crpp: :crpp: :crpp: :crpp:
se sei incerto... TIENI APERTO
reise
Benzer Super
Benzer Super
Messaggi: 451
Iscritto il: mer ott 07, 2009 1:07 am
Auto guidata: Volvo C70 2.5T Coupè Aut. Garnet Red Pearl
Località: Magna Grecia

mar mar 01, 2011 2:50 pm

Dobbiamo accettare la Mercedes così com'è.

Mi piace molto il fatto che comunque le bellissime automobili Mercedes di un tempo sono reperibilissime.

Quindi chi come me è appassionato delle Mercedes d'epoca può facilmente acquistarne esemplari in ottime condizioni e i prezzi sono proibitivi...ovvero per una 540K Spezial si.....ma già una 220 SE Coupè con 20.000€ si trova e quella si che è un sogno ad occhi aperti.

Le nuove Mercedes sono variegata....

Classe A,B,SLK, C Coupè e molte altre per chi cerca un auto che gli piace.

Classe C, E, S, per chi vuole la CLASSICA Mercedes per antonomasia.

CL, SL, E Coupè o Cabriolet o CLS per chi vuole la Mercedes esclusiva.

SLS e modelli AMG per chi vuole un prodotto sportivo ed esclusivo allo stesso tempo.

Insomma la scelta oggigiorno c'è!! Però non c'è più quell'alone di auto o di lusso estremo o niente.
Avatar utente
Countach
Benzer TOP
Benzer TOP
Messaggi: 9005
Iscritto il: lun dic 08, 2008 12:44 pm
Auto guidata: EX MB C220cdi sportcoupé
cl203 '03
220cdi evo
Località: Piemonte

mar mar 01, 2011 9:00 pm

Non lamentiamoci, ho appena visto la ferrari 4 posti e trazione integrale...
Ex Benzer sempre disponibile per ogni delucidazione sulla SPORTCOUPE'
Countach sportcoupé
smontare una C
SPORTCOUPE' GALLERY
reise
Benzer Super
Benzer Super
Messaggi: 451
Iscritto il: mer ott 07, 2009 1:07 am
Auto guidata: Volvo C70 2.5T Coupè Aut. Garnet Red Pearl
Località: Magna Grecia

mar mar 01, 2011 9:17 pm

Allora, la Ferrari 4 posti c'è sempre stata e non mi è mai dispaiciuta....

Il fatto che sia a trazione integrale, comunque è basato su una Ferrari a Trazione Posteriore della massima qualità....


La cosa che più mi dispaice.........UNA DUE VOLUMI!!!!!! D'avanti è bellissima ma il retro no!!! Un cofano di 2 metri e poi dietro mozzata!!!! Può andare per una Volvo 480 degli anni 80 di 4 metri e 20 o per un auto comunque per tutti che può piacere o meno. Ma basare il top della Ferrari su una Hatchback la vedo una cosa troppo azzardata. Ferrari con la FF sta rischiando molto. Ma penso verrà apprezzata. Nel video di presentazione (molto bello) la fanno vedere disimpegnarsi nel deserto, nella neve con il suono del V12 fantastico...... Ma dubito che nella realtà il deserto e la neve siano terreni che facciano per lei. Le uniche supercar famose per le loro prestazioni nel deserto e nelle a neve sono le Rolls. Ma è riferito alle vecchie. Dubito che una Phantom sia indicata sulla neve.....

Comunque Ferrari è un marchio di nicchia. Molti aspettano anni prima di averne una consegnata. Non è un marchio in crisi. Avrebbe potuto anche evitare di fare la FF.

Porsche invece sta contanto sui numeri e negli ultimi anni è stato uno dei marchi ad avere più successo a dispetto della crisi economica.

La Cayenne per Porsche è stata una manovra redditizia.
Rispondi

Torna a “Auto d'Epoca”

  • Informazione