F’1 GP di Spagna: Nico Rosberg Matador a Montmelò

Mercedes-Spagna-001

 

Il circus della F’1 sbarca in Europa alle porte di Barcellona sul circuito catalano di Montmelò: nuova doppietta per le Frecce d’Argento con il trionfo di Nico Rosberg che, a conclusione di un week-end perfetto, mette a segno una splendida vittoria davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton.

Anche su questo tracciato, sia in qualifica che in gara,  gioca un ruolo fondamentale la strategia di gestione degli pneumatici: curve a velocità medio alta con elevato riscaldamento delle gomme, si alternano a  curve a bassa velocità con il rischio che l’aderenza all’asfalto scenda drasticamente.

La prima fila conquistata dalla due Mercedes nelle qualifiche del sabato, consente a Nico in pole position di scattare per primo all’accensione del semaforo verde, mentre la gara si complica subito per Lewis che non brilla in partenza a causa di un eccessivo pattinamento e perde la seconda posizione a favore della Ferrari di Sebastian Vettel che riesce a tenerlo agevolmente alle spalle per  l’intera durata del primo stint, la Mercedes si avvicina ma non è in grado di sorpassare neppure con l’ausilio dell’ala mobile posteriore.
Alla 13.ma tornata Lewis entra ai box per il primo pit stop montando ancora gomme medie, al giro successivo tocca a Nico e al 15.mo si ferma Vettel: immutata la situazione al rientro in pista, il tedesco della Mercedes allunga sul connazionale della Ferrari che tiene dietro Hamilton mentre dal box Mercedes informano che per la prima metà di gara le vetture girano con mappatura conservativa (l’unità termica è la stessa fin dall’esordio a Melbourne).Mercedes-Spagna-004

Secondo pit stop per Lewis al 32.mo giro che riprende la pista con gomme dure in 5° posizione alle spalle della Williams di Bottas e dell’altra Ferrari di Raikkonen, confermando quella che si è dimostrata la giusta scelta per entrambe le vetture nel corso delle prove libere del venerdì, il britannico inanella una serie di giri veloci sotto 1’30”in due giri sorpassa prima la Rossa poi la Williams sul lungo rettilineo principale lanciandosi all’inseguimento di Vettel il quale, forse tenuto in pista troppo a lungo, perde secondi preziosi e quando 5 giri più tardi rientra ai box per montare gomme dure, scivola in terza posizione.

Alla 45.ma tornata si ferma anche Nico che opta per le dure perdendo la testa della gara a favore del compagno di squadra, ci si domanda se Lewis sarà in grado di terminare la gara senza cambiare coperture o se si vedrà invece costretto a fermarsi ancora una volta.

Al 51.mo giro  Hamilton viene richiamato ai box per sostituire le gomme, riparte montando  le medie con un margine di 25″ sulla Ferrari di Vettel rientrando in pista  ancora davanti al tedesco con un margine di 2″ e con un ritardo di 20″ dall’altra Mercedes ora al comando lanciandosi ancora una volta all’inseguimento del compagno di squadra che sembra non scomporsi, collezionando una serie di giri record guadagnando 1″ a giro sul capofila e  3″ a giro sul terzetto degli inseguitori: le due Ferrari inframezzate dalla Williams.

A 5 giri dal termine con un ritardo di 13″ Lewis realizza di non poter più far nulla e alza il piede.

Nico taglia il traguardo del 66° giro per primo aggiudicandosi il GP di Spagna in 1h41’12″555 , segue il Campione del Mondo in carica a 17″551, completa il podio Vettel a 45″342 poi Bottas a 59″217 e Raikkonen60″002 seguito da Massa a 81″314.

“E’ stato un fine settimana perfetto, tutto grandioso. Finalmente – afferma il tedesco della Mercedes – sono riuscito a fare una grande partenza e ci voleva proprio. Mi godo questo momento e poi penserò a Monaco”.

Mercedes, Ferrari e Williams sono le uniche vetture a concludere la gara a pieni giri ma resta evidente che le monoposto della casa di Stoccarda sembrano ancora di un altro pianeta che il distacco con la  vettura del Cavallino Rampante è apparso molto più netto rispetto ai precedenti Gran Premi nonostante il pacchetto di aggiornamenti aerodinamici portati in Spagna.

Appuntamento tra due settimane nella suggestiva cornice del Principato di Monaco per il GP di Montecarlo.

Mercedes-Spagna-003