F’1 GP Cina: Le Frecce d’Argento tornano a brillare

Mercedes-Cina-003

Terzo appuntamento iridato del mondiale di F’1 2015 sul Circuito Internazionale di Shanghai,  archiviata la ferita Ferrari che si conferma comunque avversario da non sottovalutare, la Mercedes risponde sul piano tecnico introducendo una nuova ala anteriore profondamente rivisitata nei dettagli, soprattutto della parte esterna dei flap, e torna a dominare con una fantastica doppietta. 

Il circuito riprende le forme del carattere cinese “Shang”, che in italiano vuol significa “verso l’alto”, caratterizzato da un mix di curve strette alternate con lunghi curvoni veloci per circa l’ottanta percento del percorso, mette alla prova gli pneumatici assoggettandoli a grandi sollecitazioni per l’intera durata del giro, le temperature basse potrebbero facilitare la formazione di graining sulle mescole , con conseguente aumento del degrado, in particolare all’avantreno.

Pole position, vittoria, giro veloce e miglior tempo in tutte le tre sessioni di prove libere per il Campione del Mondo in carica  Hamilton irraggiungibile fin dalla partenza, che conquista il decimo podio consecutivo in carriera ed il settimo hat-trick tagliando per primo il traguardo in 1h39:42.008.

Lewis afferma che il team ha fatto un lavoro fantastico, reagendo bene alla gara precedente con una crescita ed un miglioramento e di essere orgoglioso per aver portato la macchina nella posizione che voleva risparmiando le gomme per le fasi finali della corsa.Mercedes-Cina-002

Il secondo posto di Nico Rosberg a 0.7 sec lo conferma nel ruolo di gregario, meno motivato rispetto alla passata stagione, mollato dalle gomme nel finale, si rammarica di non essere riuscito ad avvicinarsi al compagno di squadra pur avendo dato il massimo, ma è comunque soddisfatto che il team abbia reagito tornando a battere la Ferrari dopo la Malesia.

Terzo gradino del podio per Sebastian Vettel a 3,0 sec seguito dal compagno di squadra Kimi Räikkönen a 3,8 sec

Sia Mercedes che Ferrari in questa gara hanno usato la stessa strategia a due soste, con due stint iniziali su gomme morbide seguiti da un ultimo stint con gomme medie.

Solo l’ingresso della safety-car negli ultimi giri in seguito al ritiro della Toro Rosso di Verstappen bloccata sul rettilineo d’arrivo ha avvicinato le monoposto.

Mercedes si porta saldamente al comando della Classifica Costruttori con 119 punti, davanti a Ferrari con 79 e Williams con 48.

Prossima sfida  fra una settimana a Sakhir per il GP del Barhain.

Mercedes-Cina-001