Il Futuro Multimediale Mercedes-Benz

Nuovo Comand OnlineNel 1993 Mercedes–Benz ha presentato il primo sistema telematico intelligente dell’industria automobilistica: il sistema di comunicazione e navigazione (CNS) della Classe S. Nel 1996 è stato introdotto il sistema di comando vocale VOICETRONIC, una novità pionieristica che tutt’oggi impone lo standard in questo settore. Nel 2002 ha debuttato il primo schermo a colori in formato 16:9 del Marchio con la Stella, e nello stesso anno le vetture Mercedes-Benz si sono arricchite della funzionalità di accesso ad Internet. 
In occasione del TecTalk “@ your comand”, Mercedes-Benz ha illustrato il modo in cui i suoi ingegneri immaginano, nel breve e nel lungo periodo, il futuro delle soluzioni multimediali, con l’obiettivo di rimanere fedeli al ruolo di precursori della telematica e dell’infotainment. “La nostra visione si riassume in quattro campi: esperienza olistica, interazione naturale, perfezione sensoriale e comfort dell’azionamento a distanza” ha spiegato il Prof. Ing. Bharat Balasubramanian, Responsabile Product Innovations & Process Technologies della divisione Corporate Research and Advanced Engineering di Daimler AG.
L’azienda amplierà progressivamente l’offerta di applicazioni integrate per il sistema multimediale COMAND Online, adatte a tutti gli aspetti di uno stile di vita digitale: già a partire dall’autunno 2011 saranno disponibili nuove applicazioni per il social network Facebook™, per Google™ Streetview e Google™ Panoramio. Nel medio periodo è previsto il debutto di una dozzina ulteriori App, che sono attualmente sviluppate in collaborazione, tra gli altri, con innovative startup company come la talk radio statunitense Stitcher, il servizio di messaggistica Twitter e le piattaforme musicali Pandora (USA) o Aupeo (Germania). Le nuove applicazioni potranno essere utilizzate da tutti i Clienti che viaggiano a bordo di una Mercedes-Benz equipaggiata con COMAND Online. 
Come già anticipato dal Concept CLASSE A (Shanghai / New York 2011), in futuro anche la rappresentazione grafica dei contenuti sullo schermo acquisterà sempre maggiore importanza. Elementi in vetro le cui dimensioni aumentano dinamicamente creano diversi livelli di navigazione con un effetto tridimensionale. L’utente si immerge nella struttura profonda del menu e viene guidato intuitivamente da movimenti fluidi e da transizioni animate. Nel prossimo futuro i display potranno essere personalizzati in modo ancora più marcato e le applicazioni, così come gli elementi di comando, non saranno più limitate solo a determinati modelli di schermo. Sono pensabili, ad esempio, display a configurazione personalizzata, con i quali il guidatore potrà decidere autonomamente quali elementi visualizzare e dove.  
“Le nostre ricerche si estendono anche al campo dei display 3D, poiché la visualizzazione spaziale consente una percezione intuitiva delle informazioni” osserva Balasubramanian. “Grazie al riconoscimento semplice e rapido dei messaggi, è possibile migliorare ulteriormente anche la sicurezza.”
In futuro, anche la modalità di azionamento dei dispositivi sarà più intuitiva: verrà sfruttato in misura sempre crescente il comando vocale, integrato da gesti e dal contatto. Nel breve periodo, quindi, sarà possibile dettare SMS ed e-mail o avere accesso a notiziari. Basterà pronunciare una frase predefinita oppure, con il cosiddetto browsing vocale “libero”, porre una domanda mirata (“Com’è il tempo nell’Italia meridionale?”).“Da sempre pionieri della sicurezza, è per noi molto importante che il guidatore non venga mai distratto e le condizioni di sicurezza vengano continuamente migliorate, attraverso un maggiore comfort di azionamento dei dispositivi” ha spiegato Balasubramanian.